Skip to content

In piazza con un coltello, disarmato dai carabinieri

Denunciato un uomo di 35 anni: ai militari ha raccontato di aver litigato con altre persone ma quando è stato fermato era solo
I carabinieri di Arcidosso
Una pattuglia dei carabinieri ad Arcidosso

ARCIDOSSO. Erano da poco passate le 21 quando i carabinieri della stazione di Roccalbegna insieme ai colleghi di Arcidosso sono stati chiamati da alcuni abitanti del comune amiatino:  nella piazza principale di Arcidosso c’era un uomo armato di coltello. Lo stava brandendo, spaventando gli abitanti di Arcidosso che hanno dato subito l’allarme. L’uomo, un 35enne, originario del Mali e residente a Firenze è stato disarmato dai carabinieri, dopo aver cercato di farlo ragionare.

Quando è stati fermato dai carabinieri, l’uomo era particolarmente agitato e brandiva un coltello con la lama seghettata lunga 20 centimetri.

Il coltello è stato posto sotto sequestro. Disinnescata la minaccia, l’uomo è stato identificato e denunciato alla Procura per il porto del coltello. Non del tutto chiare le motivazioni per cui l’uomo girasse in pubblico con quell’arma ben in vista tra le sue mani. Tra le confuse motivazioni fornite dallo stesso,  una lite tra connazionali, di cui però i carabinieri non hanno trovato riscontro anche perché l’uomo era in quel momento solo.

Il pronto intervento dei militari ha comunque scongiurato qualsiasi ulteriore conseguenza.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati