Skip to content

Pesca sportiva e attività all’aperto sul fiume Ombrone

Il Comune di Grosseto e il Consorzio Bonifica 6 Toscana Sud hanno firmato un protocollo d’intesa per la valorizzazione
Da sinistra Fabio Bellacchi, Antonfrancesco Vivarelli Colonna e Fabrizio Rossi

GROSSETO.È stato firmato lunedì 6 dicembre il protocollo tra Comune di Grosseto e Consorzio di Bonifica 6 Toscana  Sud con l’obiettivo di arricchire il territorio di opportunità legate allo sport e al turismo. In particolare con questa nuova convenzione si prosegue con la messa in sicurezza del fiume Ombrone, che deve diventare una risorsa per il territorio, con l’ampiamento di gara per la pesca sportiva nella frazione di Istia. Presenti alla firma il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, il vice sindaco e assessore allo sport Fabrizio Rossi e il presidente del Consorzio di Bonifica Fabio Bellacchi.

Argini ancora più sicuri

Massima attenzione quindi alla manutenzione e alla pulizia, così come alla sicurezza anche degli argini che diventano sempre più fruibili dalla popolazione. Tra le tante cose si punta all’allargamento del sedime del campo di gara a Istia per renderlo appetibile per gare nazionali e e internazionali per gare nazionali e internazionali di pesca sportiva.

Con la firma del protocollo il Comune di Grosseto rinnova la sua disponibilità e gli intenti di promozione delle attività di pesca sportiva con l’eventuale possibilità di ampliamento del sedime del campo di gara; il Consorzio di Bonifica dal canto suo s’impegna ad eseguire la manutenzione della sponda destra del fiume Ombrone nel tratto coincidente con il campo di gara esistente due volte all’anno, consentendo anche l’ampliamento del medesimo sulla sponda del fiume. Le spese per la manutenzione (esclusa ovviamente la pulizia della sponda) per la fruizione sportiva o ludica del campo di gara e dei percorsi saranno completamente a carico dell’associazione concessionaria, la Federazione italiana pesca sportiva. 

Un tratto del fiume Ombrone
Un tratto del fiume Ombrone

 «Siamo molto soddisfatti – dichiarano il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli e l’assessore allo sport Fabrizio Rossi – di aver sottoscritto questo importante protocollo d’intesa con il Consorzio di bonifica che permetterà, mediante un’ancor più stretta collaborazione tra enti pubblici e associazioni sportive la promozione dell’attività di pesca sportiva soprattutto nella frazione di Istia. Quest’azione favorirà sicuramente l’incremento di opportunità legate allo sport e al turismo e potenzierà l’attrattiva del campo di gara per eventi sportivi di respiro nazionale e internazionale».

«La manutenzione e la cura del fiume Ombrone – ha detto Fabio Bellacchi, presidente del Consorzio di bonifica 6 Toscana sud – per noi da sempre rappresentano una priorità, come dimostrano i costanti interventi per mitigare il rischio idraulico, come quello attualmente in corso davanti alla nostra centrale, e i progetti realizzati, l’ultimo con il nuovo impianto di ponte Tura». «Questa collaborazione con il Comune di Grosseto – aggiunge Bellacchi – ci permette di dare impulso a una attività sulle sponde del nostro fiume, che può permettere di valorizzare un settore in crescita come quello della pesca sportiva e anche il corso del fiume d’acqua, elemento di sicura attrazione turistica per i pesca sportivi che, con la loro presenza, diventeranno ulteriori sentinelle in questo ambiente così prezioso e delicato».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati