Skip to content

Muore ucciso da un infarto a 54 anni

L’uomo faceva parte del Vespa club Grosseto ed era un grandissimo appassionato di giardinaggio. Anche il padre fu ucciso da un malore
Fausto Secches
Fausto Secches con la sua Vespa

ALBERESE. Fausto Secches aveva appena 54 anni e da giovane aveva fatto a  il modello, sfilando in passerella. Il cuore lo ha tradito, strappandolo all’amore dei suoi figli, Valentina e Simone e della compagna Filomena.

I panni del modello li aveva indossati per passione, ma nella sua vita Fausto aveva sempre lavorato all’Alimentaria, dove ormai era impiegato da trent’anni. Per passione, poi, gestiva “Le vacanze alla casa del colle”, un appartamento ai Magazzini di Alberese che andava a ruba tra i turisti che volevano concedersi una vacanza nel Parco della Maremma.

Il cinquantaquattrenne, che faceva parte del Vespa club di Grosseto, aveva una passione enorme per il giardinaggio. «Poteva prendere un basco e trasformarlo in un giardino – lo ricorda con amore la figlia Valentina – Di lui resterà a noi l’esempio di un grandissimo lavoratore».

La salma di Secches, deceduto oggi nella sua abitazione, è all’obitorio del Misericordia e domani, martedì 8 novembre alle 14,30 si svolgeranno i funerali nella chiesa di  Alberese. Poi la salma riposerà al cimitero della frazione accanto a quella del babbo Giovanni, anche lui ucciso da un infarto a 71 anni, nel 2012, durante una battuta di caccia a Monte Antico.

Tanti i ricordi degli amici del Vespa Club. «Fausto era un uomo dal cuore grande – dicono – sempre attento e disponibile. I nostri raduni non saranno più gli stessi senza di lui».

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati