Skip to content

Muore a 56 anni, lutto nel quartiere

Annamaria Galeazzi, amatissima senzunese, aveva una malattia incurabile. Lascia il marito e un figlio
Annamaria Galeazzi
Una bella immagine di Annamaria Galeazzi

FOLLONICA. Si è spento per sempre il sorriso di Annamaria Galeazzi, amatissima a Follonica, dove era cresciuta nei vicoli del quartiere Senzuno. Ha lottato fino all’ultimo, senza mai perdere la speranza e la gioia di vivere, contro una terribile malattia che l’aveva colpita molti anni fa.

56 anni, prima di ammalarsi, aveva lavorato come assistente allo studio dentistico di Roberto Azzi. Poi aveva deciso di lasciare e dedicarsi alla famiglia, il marito Maurizio e il figlio Lorenzo finché le fosse stato possibile.

Gli amici la ricordano, sempre sorridente, anche quando le sue condizioni di salute hanno iniziato a peggiorare. «Una donna positiva che sapeva fare coraggio agli altri prima ancora che a se stessa – la ricorda un carissimo amico, sconvolto dal dolore – la persona più allegra che abbia mai incontrato nella mia vita. Generosa, sempre pronta a dare un mano. Una di quelle persone che una volta entrate nel cuore e non ne escono più».

Annamaria era cresciuta con il gruppo di amici di via Apuanea a Senzuno, appunto. Il padre, Marcello, pensionato delle acciaierie di Piombino e talentuoso pittore autodidatta, è conosciutissimo in città. Come la madre, Graziella Cellini, entrambi appartenenti a famiglie storiche del Golfo. Annamaria era la loro unica figlia.

Il funerale in forma civile, si terrà martedì 7 dicembre alle 12.30, con partenza dalla casa di Annamaria (in via De Sica 19 dove è stata composta) per Grosseto, dove la salma sarà cremata.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati