Skip to content

I Musei di Maremma uniti in digitale

Nel 2022 è in programma una mostra virtuale che unisce tutte le strutture espositive della rete. Iniziata la digitalizzazione delle opere
Digitalizzazione reperti archeologici musei di maremma
Le operazioni di digitalizzazione di una delle opere

GROSSETO. La rete dei Musei di Maremma guarda al futuro e organizza una mostra virtuale per il 2022 con 40 pezzi esposti in versione digitale. Nei giorni scorsi sono iniziate le operazioni per la digitalizzazione dei reperti archeologici e opere d’arte che fanno parte del patrimonio della rete Musei di Maremma.

È il primo passo per la realizzazione di una grande mostra virtuale che vedrà la luce nel 2022. Per ora è ancora tutto top secret ma sarà curata da Debora Rossi, direttrice dei Musei archeologici di Pitigliano, Simona Rafanelli, direttrice del Museo “Isidoro Falchi” di Vetulonia e Massimo Cardosa, direttore dei Musei di Manciano.

Il lavoro appena iniziato porterà alla realizzazione di supporti digitali in 3D delle opere da esporre in un percorso virtuale che unirà tutti i musei del territorio intorno a un unico tema inclusivo

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati