Skip to content

«Meglio all’ospedale che a casa»: arrestato

Il ragazzo è ora rinchiuso nel carcere di Massa Marittima. È evaso due volte e si è recato all’ospedale, ma non aveva nulla
Arresto carabinieri

CINIGIANO. Pur di non stare in casa, dove era agli arresti domiciliari, preferiva presentarsi nei vari pronto soccorso della provincia per farsi visitare, anche se non aveva alcuna patologia: per questo un ragazzo di 22 anni di Cinigiano è finito in carcere. 

L’arresto è avvenuto dopo che i carabinieri della stazione di Cinigiano, che avevano già indagato il giovane per il reato di maltrattamenti nei confronti della sua compagna, hanno richiesto al giudice l’aggravamento della misura. Il giovane infatti, in due occasioni è evaso dai domiciliari: i carabinieri, quando sono andati a controllarlo, non lo hanno trovato in casa.

Consapevole del fatto che i militari  lo avevano messo nel mirino, il ragazzo ha più volte fatto ricorso ai pronto soccorso di diversi ospedali maremmani, non perché si sentisse male davvero ma solo per crearsi un eventuale pretesto e giustificare, a controllo effettuato, i suoi volontari allontanamenti dalla casa.

In più occasioni quindi, i militari di Cinigiano hanno non solo constatato la sua assenza da casa, ma si sono anche accorti che quasi sempre, quando s presentava al pronto soccorso, non aveva nulla, tanto che veniva sistematicamente dimesso senza particolari difficoltà.

Ora il 22enne è rinchiuso nel carcere di Massa Marittima.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati