Skip to content

Un maremmano sul tetto dell’Italia a due ruote

Claudio Gesi ha sbaragliato gli avversari al Campionato Nazionale Meeting: a fine gara, ha dedicato la vittoria alla memoria del padre Gino
Claudio Gesi con la coppa
Claudio Gesi con la coppa

FOLLONICA. Il nome della Maremma sale sul gradino più alto del Campionato Nazionale Meeting in pista della Federazione Motociclistica Italiana (FMI) grazie al Motoclub Follonica e al pilota Claudio Gesi, che domenica 10 ottobre, in una gara al cardiopalmo è riuscito a strappare i punti essenziali per portare a casa la coppa.

Partito primo in classifica, a parimerito con Alessandro Baggini, nell’ultima gara del Campionato Nazionale Meeting, che si è disputata nel circuito Marco Simoncelli di Misano, Claudio Gesi ha veramente dato tutto per conquistare la tanto desiderata e meritata vittoria in sella alla sua Honda 250Gp nella categoria Two Strokes.

Campionato per moto vintage

Il Campionato Italiano Meeting in Pista FMI 2021, la più bella e importante manifestazione nazionale che vede moto costruite tra gli anni ’80 e il 2000, ancora capaci di grandi e spettacolari prestazioni, sfidarsi in 4 tra i più importanti circuiti d’Italia è un evento davvero prestigioso e quest’anno ha avuto inizio il 20 maggio all’Autodromo di Varano de Melegari per concludersi lo scorso 10 ottobre all’autodromo internazionale “Marco Simoncelli” di Misano Adriatico.

Nel mezzo le gare all’Autodromo di Vallelunga a Roma e di Magione in Umbria.

Anche quest’anno il Meeting ha subito alcune modifiche a causa della pandemia, come le gare doppie con la prima gara il sabato e la seconda la domenica, senza però che questo abbia modificato l’entusiasmo dei partecipanti o le prestazioni al cardiopalmo. Gesi era partito alla grande in occasione di questo Campionato poi, in parte a causa del maltempo e in parte per una caduta, fortunatamente senza serie conseguenze, nelle tappe successive ha conquistato meno punti, rallentando in classifica ma rimanendo sempre nella posizioni di vertice.

Alla fine a competersi il titolo sono rimasti Gesi e Baggini che partiti ex equo in prima posizione si sono sfidati in una gara tiratissima dove la posta in palio era altissima e dove per spuntarla si doveva fare la “gara perfetta” ed è quello che ha fatto il follonichese Gesi.

Gesi durante la gara
Gesi durante la gara

Iscritto al Moto Club di Follonica, Claudio Gesi è anche team leader della Vintage GP, team formato da 7 piloti che gareggiano in diverse categorie del Campionato Nazionale Meeting dove occupano tutti posizioni di vertice grazie ad un’organizzazione ben strutturata e coesa e al supporto di meccanici in grado di affiancare al meglio i piloti nelle diverse gare.

Durante la premiazione, visibilmente emozionato, il campione d’Italia ha dedicato la coppa e la medaglia d’oro appena vinte alla memoria del padre, Gino Gesi, scomparso lo scorso anno che gli ha trasmesso la passione per il mondo dei motori.

«La passione per le moto, è una passione sana – ha detto Gesi a fine gara – che si tramanda di padre in figlio e che riesce ad unire le famiglie che la condividono, nei vari momenti della preparazione, del settaggio delle moto, della discussione su quali siano le migliori strategie da adottare. Il mio obiettivo è ora di riportare in auge questo sport in Maremma, e il grande sogno quello di riuscire un giorno a dotare questa terra di un circuito che possa ospitare questo tipo di manifestazioni; la posizione strategica della Maremma infatti ne determinerebbe il sicuro successo».

Tra i primi a complimentarsi con Gesi, il presidente del Moto Club di Follonica Giulio Maestrini, orgoglioso del pilota iscritto al suo Moto Club e fiero che sul gradino più alto del Circuito internazionale Marco Simoncelli di Misano sia salito un maremmano doc.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati