Skip to content

L’Us Grosseto si ricompatta alla vigilia della gara di Siena

Sabato alle 17,30 i ragazzi di Lamberto Magrini cercano punti al “Franchi”. E prima della gara pranzo fra amministratori delle due città
Da sinistra Stefano Giammarioli, Andrea Ciolli, Lamberto Magrini, Mario Ceri, Simone Ceri (foto Noemy Lettieri – Us Grosseto 1912)

GROSSETO. L’Us Grosseto si ricompatta alla vigilia della partita dell’anno, in programa sabato alle 17,30 allo stadio “Franchi” di Siena, contro una formazione che con 23 punti si trova alle spalle delle tre battistrada. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati (saranno circa trecento i grossetani presenti nella città del Palio) del Grifone, nonostante il momento difficilissimo. 

Venerdì pomeriggio, nella sala stampa dello stadio Zecchini, Mario e Simone Ceri, rispettivamente presidente e vicepresidente unionisti, insieme al direttore sportivo Stefano Giammarioli, al mister Lamberto Magrini e al capitano, Andrea Ciolli hanno voluto metterci la faccia prima di un impegno così sentito dal popolo biancorosso, per ribadire la volontà di fare il massimo per salvare la categoria. «Dobbiamo remare tutti dalla stessa parte per uscire da questa situazione». E’ il concetto espresso alla fine dell’iniziativa.

«Siamo qua davanti a tutti – hanno detto Mario e Simone Ceri, presidente e vicepresidente dell’Us Grosseto – per mandare un messaggio importante. Abbiamo sentito voci sul mister ma siamo qua ancora una volta per ribadirgli la nostra fiducia e per compattarci. Ci mettiamo la faccia, per questo ci presentiamo tutti insieme, società, dirigenza e squadra, perché questa è una partita speciale a cui teniamo particolarmente non solo per i tre punti ma anche per una questione di campanile, per tutti quei tifosi che oggi non ci sono e non possono vedersi questa partita. Siamo ultimi ma vogliamo rialzarci e crediamo fortemente nella salvezza».

«Quello della famiglia Ceri – ha detto mister Lamberto Magrini sulla fiducia ribadita da Mario e Simone – è un attestato di stima infinito. Prima o poi li ripago ci vorrà ad uscire. In questo momento la squadra è in difficoltà. L’abbiamo visto nel primo tempo di domenica, però sabato abbiamo una gara nella quale ci dobbiamo superare e dobbiamo ritrovare noi stessi, la cattiveria giusta. Questa gara ci potrebbe ridare, oltre alla soddisfazione ai grossetani, anche morale e fiducia e dobbiamo fare una gara: abbiamo i mezzi, le capacità. Ho detto ai ragazzi che non devono mai pensare che siamo ultimi e che siamo i più scarsi. Mentalmente non devono accettare questa posizione. Ci sono andate non tanto bene tre-quattro gare che potevamo vincere, quindi anche un pizzico di malasorte. Però dobbiamo ritrovare fiducia per uscire da questa situazione che non è ancora disperata».

Mister Magrini avrà a disposizione per la gara di Siena 20 giocatori. I biancorossi ritrovano Serena, dopo due giornate di squalifica. Assenti Gorelli, Dell’Agnello, Biancon, Marigosu e Verduci. I convocati: Barosi, Fallani portieri; Ciolli, Raimo, Salvi, Semeraro, Siniega, Tiberi difensori; Artioli, Cretella, Fratini, Ghisolfi, Piccoli, Serena, Vrdoljak centrocampisti; Arras, Boccardi, De Silvestro, Moscati, Scaffidi attaccanti.

Amministratori a pranzo insieme prima della partita

In occasione della partita di campionato di serie C, girone B, tra Siena e Grosseto, la società bianconera ha invitato gli amministratori dei Comuni delle due città facendosi portatrice di un messaggio inclusivo e distensivo con l’unico obiettivo di esaltare i valori più genuini dello sport, pur nella rivalità agonistica del campo.

Saranno presenti allo stadio i vice  sindaci Andrea Corsi e Fabrizio Rossi, gli assessori al turismo e alle attività produttive Alberto Tirelli e Bruno Ceccherini, gli assessori all’urbanistica e bilancio Francesco Michelotti e Simona Rusconi ed il presidente del consiglio comunale di Grosseto, Fausto Turbanti.

Le due delegazioni, che pranzeranno in Piazza del Campo con il sindaco di Siena Luigi De Mossi, hanno poi in programma la partecipazione all’evento culturale nella sala stampa “Renzo Corsi” dello stadio “Artemio Franchi” insieme ai vertici della Robur e successivamente saranno protagoniste di un confronto istituzionale aperto anche ai giornalisti.

Successivamente le due delegazioni parteciperanno al buffet pre-partita nella sala hospitality prima di recarsi in tribuna autorità per godersi la partita. Rispetto, collaborazione, integrazione e appartenenza, competizione, emozione, disciplina e costanza, impegno e sacrificio, motivazione, autostima ed etica sono i principali valori educativi che la pratica sportiva trasmette.

Ed è su queste basi che il Siena Calcio ha voluto organizzare l’incontro tra le due amministrazioni in occasione dell’atteso derby, rinsaldando i vincoli di amicizia e stretta collaborazione tra le due città, consapevoli che sono occasioni come queste che possono lanciare un ulteriore messaggio di civiltà sportiva, di valorizzazione delle identità e delle storiche radici dei due territori.

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati