Skip to content

Liurni e Origlio, i due colpi del Folgav

Dopo le improvvise partenze di Tascini e Trovade, il direttore generale Filippo Vetrini in poche ore ha trovato i sostituti
Lorenzo Liurni

GAVORRANO. Sono bastate poche ore al direttore generale del Folgav Filippo Vetrini per trovare i sostituti dei partenti Alessandro Tascini e Giordano Trovade: dal Lavello preso l’attaccante Lorenzo Liurni, classe 1994, e dal Muravera è arrivato Maicol Origlio, centrocampista classe ’97.

Due innesti di valore

Un doppio colpo importante per i biancorossoblù di mister Marco Bonura, che al rientro dalla sosta potrà contare su due nuovi innesti di sicuro valore. Liurni può infatti vantare esperienze, tra le altre, con Prato e Nocerina. Origlio, cresciuto nelle giovanili del Torino, ha invece giocato per larghi tratti della sua carriera nelle file del Monza.

Soddisfatto il direttore generale Filippo Vetrini, che piazza così due colpi di fine anno che concludono un mercato da fuochi d’artificio, che ha visto in entrata anche Fodè Sylla, Pietro Santapaola e Giacomo Gasco.

Maicol Origlio
Maicol Origlio

Elemento di maggiore esperienza è Lorenzo Liurni, esterno offensivo che all’occorrenza può fare anche l’attaccante. «Posso giocare sia a destra che a sinistra – le parole del neo acquisto biancorossoblù – Mi piace saltare l’uomo e fare gol, ma anche mettermi a disposizione dei compagni e della squadra. Mi reputo un giocatore che può portare qualità, ma faccio tutto per il bene della squadra e della società che mi ha dato fiducia. Ho scelto l’UsFG perché le aspettative sono alte, voglio arrivare a giocarci il campionato fino in fondo e, perché no, sognare la serie C, perché questa società lo merita. È chiaro che le prestazioni dovranno essere positive, ma quello che conterà sarà il risultato. A livello personale vorrei fare più gol e assist possibili, magari anche facendo il lavoro sporco, ma con l’obiettivo di vincerle tutte».

Lorenzo Liurni, originario di Terni, sarà a subito a disposizione di mister Marco Bonura. «Conosco il mister per averlo incontrato in passato nella serie D umbra – conclude – Abbiamo già avuto modo di confrontarci e sono sicuro che ha costruito un grande gruppo. Ho già visionato qualche video e ho visto una compagine affiatata e unita, che sa quello che vuole per arrivare all’obiettivo».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati