Skip to content

In centro storico arrivano i butteri

Venerdì 17 “Dal passato in Maremma. I butteri e la loro storia”. L’iniziativa è promossa dal Ccn-Centro commerciale naturale del Centro storico
I butteri maremmani (foto dal sito agriturismo Giuncola e Granaiolo)
I butteri maremmani (foto dal sito agriturismo Giuncola e Granaiolo)

GROSSETO. Arriva in centro storico la seconda giornata del progetto “Dal passato in Maremma. I butteri e la loro storia”. L’iniziativa, inserita nel calendario “Natale a Grosseto” promossa dal Ccn-Centro commerciale naturale del Centro storico e dal Comune, è sostenuta dall’Amministrazione comunale e dal Maam-Museo Archeologico e d’Arte della Maremma e ha il contributo dell’Associazione Butteri di Maremma, della Fondazione Polo universitario grossetano, di Unisi, dell’Archivio delle tradizioni popolari, delle associazioni equestri La Razzetta, A cavallo sulle Mura e sull’Ombrone, Cuor di Maremma.

Venerdì scorso, 10 dicembre, il programma ha subito delle variazioni con l’annullamento degli eventi all’aperto a causa della pioggia. Stavolta il meteo non prevede temporali e finalmente la città potrà ammirare i butteri in sella ai loro cavalli per le vie del centro. E non solo. L’associazione Butteri di Maremma darà prova della maestria dei suoi cavalieri alle 15 nel parco Sandro Pertini di via Giotto e alle 16.30 in piazza Duomo con il racconto della storia del buttero e della sua bardatura. I butteri si sposteranno poi sulle Mura arrivando alla Cavallerizza dove si terrà il concerto della Filarmonica Città di Grosseto.

Non solo butteri, iniziative anche per i bambini

Alle 15.30 nel Giardino magico (Giardino dell’Archeologia) spazio ai piccoli: i bambini potranno fare un giro in pony e divertirsi con il trucca-bimbi, iniziative curate dal centro ippico “La Bandita” di Castiglione della Pescaia. Le sale del Maam (piazza Baccarini) saranno aperte gratuitamente dalle 17 alle 19.30: sempre al museo alle 18.15 è in programma la conferenza a cura di Matteo Penco, del dipartimento di Scienze storiche e dei beni culturali dell’Università di Siena, dal titolo: “Uomo e cavallo. Storia di un rapporto millenario raccontata dall’archeozoologo” (per prenotare chiamare il numero 0564 488752).

Alle 21 alla Biblioteca Chelliana (via Mazzini) andrà in scena “A veglia nel chiostro” con le compagnie Anima Scenica e Teatro Studio che faranno rivivere un momento significativo della storia e tradizione locale: “La veglia al fuoco”. Edo Galli, dell’associazione Archipenzolo, si occuperà della preparazione del fuoco. L’evento sarà accompagnato da una degustazione a base di acqua cotta, fagioli e cotiche, pan del buttero, bruschetta e vin brulè a cura del ristorante L’Uva e il Malto.

Per prenotare l’ingresso occorre chiamare il numero 0564 488055.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati

error: Content is protected