Skip to content

Il saluto al luogotenente Angelo Meoli

Per più di vent’anni è stato il comandante della stazione di Saturnia: prenderà servizio a Pietrasanta

SATURNIA.  Dopo più di 20 anni, il luogotenente carica speciale Angelo Meoli lascia il comando della stazione carabinieri di Saturnia. Cinquantuno anni, originario di Napoli, sposato e padre di due figlie cresciute in Maremma, il luogotenente Angelo Meoli era arrivato a Saturnia nell’ottobre del 2000, proveniente da Montecatini Val di Cecina, in provincia di Pisa, dove aveva diretto la stazione per quasi tre anni. Grazie alle sue non comuni doti professionali e umane, che ne hanno contraddistinto l’azione di comando in questi anni, i vertici dell’Arma hanno destinato Meoli al comando della stazione carabinieri di Pietrasanta, nel cuore della Versilia. Questa mattina, martedì 4 gennaio, nella sala consiliare del Comune di Manciano, alla presenza del sindaco Mirco Morini, l’assessore ai lavori pubblici e al sociale Valeria Bruni, del comandante della Polizia Municipale Piero Rossi e del comandante della stazione carabinieri di Manciano Giovanni Scotto si è tenuta la cerimonia di saluto, in forma ristretta a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Laureato in Scienze dell’amministrazione, Meoli è decorato di numerose onorificenze, tra le quali quella di Ufficiale al merito della Repubblica Italiana, di Cavaliere dell’Ordine al Merito Melitense, della Medaglia Mauriziana, della Medaglia d’Oro al merito di Lungo Comando e del Nastrino d’Oro per Comandante di Stazione Territoriale.

«Durante la sua permanenza a Saturnia – ricorda il sindaco Morini – Meoli ha condotto alcune attività d’indagine, tra cui quella che ha permesso l’arresto in flagranza di quattro giovani che la mattina del 25 aprile del 2011, di ritorno da un rave party nelle campagne di Sorano, aggredirono brutalmente i componenti di una pattuglia del Nucleo Radiomobile che causarono la morte dell’appuntato Antonio Santarelli e il ferimento di Domenico Marino. Sempre disponibile e vicino alle esigenze della popolazione, Angelo Meoli ha riscosso il plauso delle autorità locali che negli anni si sono avvicendate alla guida del Comune di Manciano. Al comandante i più sinceri auguri di buon lavoro nella nuova sede».

Saluto, quello del sindaco, al quale si aggiunge anche quello del comandante provinciale dei carabinieri Giuseppe Adinolfi e del comandante della compagnia di Pitigliano, il maggiore Riccardo Crudo che hanno sottolineato le doti umani e professionali del loro collega, che non si è mai tirato indietro di fronte alle richieste degli abitanti di Saturnia.

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati