Skip to content

Il Cinemaniaco – L’ultimo regalo di Gigi Proietti

“Io sono Babbo Natale”, l’ultimo film dell’intramontabile mattatore, uscirà nelle sale il 3 novembre, per il primo anniversario della sua morte
Marco Giallini e Gigi Proietti
Una scena di “Io sono babbo Natale”

GROSSETO.  Io sono Babbo Natale, l’ultimo film di Gigi Proietti, scomparso poco dopo la fine delle riprese, non poteva che essere una commedia esilarante, ma anche malinconica e divertente con un cast stellare e soprattutto con l’attore Marco Giallini vera spalla ideale per il grande mattatore.

Un ladro alle prese con Babbo Natale

Il film racconta la storia di un ex detenuto di nome Ettore (Marco Giallini), che conduce un’esistenza disperata, priva di stimoli e irrequieta. Finito in prigione a causa di una rapina, l’uomo non ha mai tradito i suoi complici, tenendo i nomi per sé.

I suoi legami familiari sono totalmente inesistenti, e dopo essersi lasciato con la sua compagna Laura, non hai mai conosciuto la figlia avuta da lei. La sua unica prospettiva per il futuro è quella di continuare a fare quello che ha sempre fatto: il ladro.

L’incontro con Nicola (Gigi Proietti) mentre tentava di rubargli in casa, fa partire il legame che si instaurerà fra i due. E Nicola-Proietti dirà a Ettore-Giallini la sua vera identità: essere il vero Babbo Natale. Il rapinatore non crede alle parole dell’uomo che ha di fronte, ma ancora di più stenta a credere all’esistenza di Babbo Natale. Da qui nascono gag a ripetizione e gli intrecci con i vari personaggi.

Il legame paterno nato sul set

Marco Giallini, che ha passato l’estate in Maremma,  in particolare a Punta Ala, non negando un selfie a nessuno dei tanti che lo hanno riconosciuto, ha raccontato con commozione e affetto l’esperienza avuta con Proietti: «Gigi faceva parte di quei giganti con cui sono e siamo cresciuti – ha detto Giallini – ed è stato un privilegio passare tanto tempo con una persona del genere. Se fai questo lavoro, con l’avanzare degli anni hai meno tempo per te stesso. Per me sul set era diventato come un padre, non stava bene si vedeva, ma non credevo fino a quel punto. Faceva un sospirone e quando si batteva il ciak si alzava e sembrava uno di vent’anni, con il suo “‘annnamo Gialli!”. Vederlo ridere di quinta per me è stato un onore. Gli avevo scritto pochi giorni prima della morte, chiedendogli come stava e mi aveva risposto, abito ancora in via di guarigione, mi mancano le nostre risate. Ringrazio tutti per avermi fatto diventare amico di Gigi».

Alcune curiosità

Le riprese sono iniziate a gennaio 2020 e il film è interamente girato a Roma. “Io sono Babbo Natale” è stato presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma 2021, come film di pre-apertura e uscirà nelle sale il 3 novembre, per ricordare il primo anniversario della morte, e quello della nascita, di Gigi Proietti.

Io sono Babbo Natale (Ita 2021, durata 95 minuti). Regia di Edoardo Falcone, produttore Lucky Red e Rai Cinema con 3 Marys, sceneggiatura Edoardo Falcone, distribuzione Lucky Red, fotografia Maurizio Calvesi, montaggio Luciana Pandolfelli, musiche Michele Braga.

Cast: Marco Giallini, Gigi Proietti, Barbara Ronchi, Antonio Gerardi, Simone Colombari, Daniele Pecci, Alice Adamu, Lorenzo Gioielli, Fabrizio Giannini, Giorgia Salari, Massimo Vanni, Lucia Batassa, Gianni Franco, Stefano Scandaletti.

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati