Skip to content

I catamarani TF35 danno spettacolo nelle acque del golfo

Dodici le regate appassionanti nell’evento organizzato dallo Yc Isole di Toscana
Un momento del duello tra Real Team Saling e Alinghi (foto TF35 class)

SCARLINO. Provano per la prima volta la salsedine gli scenografici catamarani foil TF35 che hanno scelto la Marina di Scarlino per debuttare in mare, lasciando il loro natio Lago di Ginevra.

Dopo aver disputato cinque tappe in acque dolci, infatti, i TF35 sono sbarcati in Maremma per le ultime due tappe del circuito.

A darsi battaglia sono sette team, tra svizzeri e francesi.

Anche a Marina di Scarlino, nella tappa organizzata dallo Yacht Club Isole di Toscana viene riconfermata la supremazia di RealTeam Sailing di Esteban Garcia con Sebastien Col alla tattica e di Alinghi di Ernesto Bertarelli con Nicholas Charbonnier, che stanno comandando il circuito 2021 sin dall’inizio. Ad una tappa dalla conclusione, che si svolgerà proprio sul Golfo di Follonica, con le Costiere di Scarlino a fare da scenografia, sono due i punti che dividono le due imbarcazioni.

Real Team e Alinghi si sono dati battaglia a Scarlino sin dalle prime due giornate, caratterizzate da venti da S-SSW tra i 6 e gli 11 nodi. I T foiler hanno dato spettacolo non appena il vento ha toccato i 9-10 nodi, spiccando il volo sia in bolina sia in poppa. Non è mancata la sorpresa anche quando il vento è calato sotto i 7 nodi, occasione nella quale i team hanno spiegato enormi code 0 anche in andatura di bolina.

Non ha spostato gli assetti della classifica una intensa terza giornata, dove gli scafi TF35 hanno assaggiato il Maestrale termico del Golfo di Follonica (10-16 nodi) e hanno disputato altre due spettacolari prove. Ottima la prestazione di Spindrift che, con un primo e un terzo posto, ha messo un’ipoteca sul gradino più basso del podio. La velocità raggiunta di bolina ha sfiorato i 25 nodi, con un vento di 16 nodi: la sinergia dell’equipaggio e la concentrazione a simili velocità sono spinte al massimo e nulla può essere lasciato al caso.

L’aumento progressivo della brezza nella giornata di domenica ha suggerito al giudice di regata, Benoit Deutsch, coadiuvato da Carlo Giuliano Tosi, di terminare l’evento dopo due intense prove, dando appuntamento a tutti dal 23 al 26 settembre.

LA CLASSIFICA DEL CIRCUITO DOPO 6 TAPPE

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati