Skip to content

Hockey, Edilfox passa a Sandrigo e vola al quarto posto

Tripletta decisiva per l’inglese Alex Mount, ora le finali di Coppa sono ad un passo
Alex Mount, splendida tripletta (foto di Mario Spalletta)
Alex Mount, splendida tripletta (foto di Mario Spalletta)

TELEA MEDICAL SANDRIGO: Dal Monte, C.Cocco; Pallares, Poleto, Garcia, Contro, Menin, Cacau, Neves, G.Gavioli. All. Vanzo.

EDILFOX CP GROSSETO: Menichetti, Sassetti; Nacevich, Mount, Saavedra, Rodriguez, L.Biancucci, S.Paghi, Franchi, Cabella. All.F.Paghi.

ARBITRI: Andrisani di Matera, Ciccolella di Giovinazzo.

RETI: pt (0-2) 3’00 e 3049 Mount (G); st 0’06” Neves (S), 1’18 S.Paghi (G), 3’57 Mount (G), 9’48 Neves (S), 10’04 Cabella (G), 13’31 Nacevich (G), 15’56 pp Neves (S), 22’17 Garcia (S).

Che spettacolo Edilfox! Un Circolo Pattinatori in serata di grazia compie il blitz: violata la pista di Sandrigo per 6-4. Tre punti che mandano in orbita il quintetto di Federico Paghi, salito provvisoriamente al quarto posto, con la qualificazione alle finali di Coppa Italia che sono davvero ad un passo.

Protagonista assoluto di serata l’inglese Alex Terence Mount, con passaporto portoghese, che con tre gol e un assist ha facilitato il compito dei ragazzi di Federico Paghi, saliti in Veneto per dare seguito alla bella vittoria contro il Montebello. Quella di Saavedra e compagni è una vittoria della maturità, da grande squadra, sul campo di una formazione zeppa di campioni e in grande condizione, L’Edilfox ha sfoderato una grande difesa (con Menichetti che ha effettuato alcune parate decisive) e alcune ripartenze micidiali.

A dare la svolta alla gara è l’attaccante inglese Alex Mount, schierato da mister Paghi nello starting five, che firma una splendida doppietta nel giro di 49 secondi. Mount prima raccoglie l’assist di capitan Saavedra, poi devia in rete un tiro di Rodriguez. A 8’11 dalla sirena il Sandrigo ha la ghiotta occasione per accorciare le distanze, dopo un cartellino blù a Rodriguez, Giovanni Menichetti para la punizione di prima di Cacau. In power play i vicentini provano ancora con Cacau, ma la difesa grossetana resiste.

La gara è intensa con occasioni da ambo le parti, anche se l’Edilfox non rischia niente. La ripresa si apre con il gol di Diogo Neves  (tripletta) che dopo appena sei secondi sorprende Menichetti con un tentativo dalla destra. La reazione del Grosseto non si fa attendere: al 2’ Paghi finalizza un veloce contropiede sull’assist di Mount. Lo scatenato Mount trova anche il terzo gol personale bruciando in velocità l’avversario e battendo Dal Monte.

Una bella incursione centrale di Diogo Neves, che piazza la pallina alla destra di Menichetti, consente al Sandrigo di rimanere in partita dopo il break biancorosso.  Passano sedici secondi e il Circolo Pattinatori riporta a tre le distanze di vantaggio grazie a una bella azione personale di Serse Cabella (che ha firmato il primo gol stagionale) che batte Dal Monte con un gran diagonale dalla destra.

Al 14’ c’è anche gloria per German Nacevich, che s’accentra dalla sinistra e lascia partire un gran tiro che non lascia scampo al portiere della Telea, Cristian Cocco. Il Sandrigo non molla e si riavvicina con un rigore di Neves, concesso per un fallo di Rodriguez. Il 6-4 arriva invece sulla rete dalla sinistra di Garcia, ma il Grosseto mantiene la calma e porta a casa un’affermazione fondamentale per un posto nelle Final Eight di Coppa Italia.

Hockey, i risultati della nona giornata

  • Tierre Montebello-Engas Vercelli 3-4
  • Telea Medical Sandrigo-Edilfox Grosseto 4-6.
  • Oggi ore 18: Bidielle Correggio-Ubroken Bassano.
  • Mercoledì 15, ore 20,45: Why Sport Valdagno-Hp Matera,
  • GDS Forte dei Marmi-Wasken Lodi,
  • Gsh Trissino-Galileo Follonica,
  • Gamma Sarzana-Teamservicecar Hrc Monza.

Classifica

  • 24 Trissino,
  • 20 Follonica,
  • 18 Vercelli,
  • 16 Grosseto, Lodi e Bassano,
  • 10 Forte dei Marmi e Sarzana,
  • 9 Montebello,
  • 8 Sandrigo,
  • 6 Valdagno,
  • 5 Monza,
  • 3 Correggio,
  • 0 Matera.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati

error: Content is protected