Skip to content

Hockey A2, il derby va alla Blue Factor

Buralli trascina la gara con 4 gol: la partita finisce 6-3 per i castiglionesi
Un'azione della Blue Factor

BLUE FACTOR CASTIGLIONE: M.Saitta, Donnini; Gucci, Piro, Maldini, Buralli, Santoni, F.Montauti, Cabiddu, Brunelli.  All. Massimo Bracali.

ALICE GROSSETO: Bruni, R.Ciupi; Achilli, Alfieri, Nerozzi, Bianchi, Salvadori, L.Ciupi, Borracelli, Giusti. All. Marco Ciupi.

ARBITRO: Vincenzo Marinelli di Matera.

RETI: pt (3-2) 2’31 e 2’56 Buralli (C), 9’09 Salvadori (G), 12’39 rig. Buralli (C), 23’46 Achilli (G); st 2’53 Buralli (C), 5’26 Maldini (C), 22’27 Santoni (C), 23’37 rig. Salvadori (G).

 

Una Blue Factor convincente non ha fatto sconti all’Alice: il derby maremmano di serie A2 è del Castiglione, trascinato da un Buralli in versione special con 4 gol, con il Grosseto che ha dovuto arrendersi per 6-3. Una partita iniziata subito bene per i biancocelesti con l’ex Buralli indemoniato che dopo un paio di minuti ha già portato sul 2-0 i suoi.

Biancocelesti inarrestabili

Il primo gol è al termine di una discesa e da destra il tiro batte Bruni, che sarà comunque gran protagonista parando molte conclusioni. Il raddoppio del “Bura” è su un contropiede e tiro da sinistra sul primo palo. I veterani del Grosseto tentano di rapire la contesa e Salvadori dopo una conclusione dalla distanza, sulla respinta al volo mette alle spalle di Saitta.

Achilli intercetta con il pattino in area e Buralli dal dischetto fulmina Bruni sotto la traversa per il 3-1. I biancorossi vanno comunque al riposo sotto di un gol: Achilli tira praticamente da casa sua, con la pallina forse alta, che alla fine s’insacca fra le proteste, vane, dei castiglionesi.

Nella ripresa la Blue Factor continua a macinare gioco e le occasioni fioccano, come detto con Bruni che si erge a “muro” evitando un passivo più pesante. Buralli ben servito da Brunelli sotto porta segna il 4-2, poi Bruni sventa il tiro libero sempre al numero 5 biancoceleste, blu ad Achilli che aggancia Maldini. Ma nulla può il portierino biancorosso sulla girata dal limite di Maldini, in superiorità numerica, che vale il 5-2.

Leonardo Ciupi stende Maldini, ma anche il numero 4 del Castiglione non batte Bruni. Bracali negli ultimi 10’ decide di dare spazio ai giovanissimi con la partita che rimane piacevole. Sulla conclusione di Buralli dalla distanza, la corta respinta trova i 16enne Brando Santoni che mette dentro il suo primo gol in serie A2. Poi Piro commette fallo da rigore su Salvadori che infila Saitta per il definitivo 6-3. Castiglione che rimane al primo posto. Sabato prossimo turno di riposo e poi l’11 dicembre terza gara casalinga consecutiva contro il Prato Startit.

 

 

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati