Skip to content

Green pass base o rafforzato: ecco cosa cambia

Centri commerciali, ristoranti, negozi e palestre: da lunedì 10 gennaio i no vax potranno andare solo al lavoro con l’esito negativo del tampone
Super green pass

GROSSETO. È una specie di lockdown per i no vax che da oggi, lunedì 10 gennaio, potranno andare soltanto al lavoro con un green base, ovvero dopo essersi sottoposti al tampone. Niente attività sociali, niente cinema e nemmeno viaggi a bordo di mezzi pubblici.

Ai luoghi dove era già obbligatorio presentare il green pass rafforzato, che veniva rilasciato a chi era guarito dal Covid e a chi si è vaccinato, ora si aggiunge un nuovo elenco:

  1. ristoranti e bar;
  2. cinema e teatri;
  3. piscine, palestre, sport di squadra, stadi, palazzetti dello sport;
  4. spogliatoi;
  5. musei e mostre;
  6. centri benessere, centri termali (esclusi livelli di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche);
  7. parchi tematici e di divertimento;
  8. sale gioco, sale scommesse, sale bingo;
  9. alberghi e strutture ricettive;
  10. feste organizzate dopo le cerimonie civili o religiose;
  11. sagre e fiere;
  12. centri congressi;
  13. impianti di risalita;
  14. navi, treni e aerei;
  15. autobus, metropolitane e tram

Fino al 10 febbraio, si potrà prendere il traghetto da e per l’isola del Giglio, «per i soli motivi di studio e di salute» senza il super green pass. L’ordinanza, firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza stabilisce anche che – sempre fino al 10 febbraio – tutti gli studenti, anche quelli che hanno più di 12 anni, potranno prendere l’autobus per andare a scuola anche se non sono vaccinati. Dovranno però indossare la mascherina Ffp2.

Le nuove regole in arrivo

Non è finita qui. Dal 20 gennaio infatti, servirà il green pass base con tampone antigenico negativo valido per 48 ore o molecolare, valido per 72 ore, per andare dal parrucchiere, dal barbiere o nei centri estetici.

Dal 1° febbraio sarà obbligatorio per i clienti di:

  • uffici pubblici
  • servizi postali, bancari e finanziari
  • attività commerciali (fatte salve quelle necessarie alle esigenze primarie ed essenziali della persona, individuate con un successivo Dpcm)

Dal 15 febbraio entra in vigore l’obbligo di green pass rafforzato per lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età per accedere ai luoghi di lavoro (fino al 15 giugno).

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati