Skip to content

I funerali di Antonio Cocchia in Duomo

Grande il cordoglio in città per la morte del gioielliere: il ricordo degli amici
Una recente immagine di Antonio Cocchia
Una recente immagine di Antonio Cocchia

GROSSETO. Sono stati fissati per venerdì 10 settembre alle 16,30 i funerali del gioielliere Antonio Cocchia. Le esequie saranno celebrate in Duomo, dove il feretro arriverà partendo dall’obitorio del Misericordia.

La notizia della morte di Cocchia ha fatto il giro della Toscana: la sua gioielleria in via Matteotti è sempre stata punto di riferimento dei grossetani così come lo è stata anche quella di Firenze, aperta con l’insegna Cavurotto negli anni ’90. Tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati: oltre all’Ascom, sono stati soprattutto i cittadini, i suoi amici e le persone che gli sono state vicine per tutta la vita. Cocchia avrebbe compiuto 75 anni tra due giorni, l’11 settembre. Se n’è andato all’ospedale Torregalli di Firenze, dopo essere stato ricoverato qualche giorno alla clinica Don Gnocchi, nel capoluogo fiorentino.

«Ciao Antonio, voglio ricordarti nelle tue stagioni di vita, da adolescente fantasioso e vivace, a intraprendente giovane commerciante, a maturo generoso imprenditore, amante del bello, della cultura ed anche delle più sottili ed esoteriche cose – scrive su suo profilo di Facebook il giornalista Paolo Pisani –  Sei stato e rimani l’icona di una città che ha cercato di scrollarsi di dosso il suo provincialismo, di affinare i suoi gusti, la sua stessa maniera di vivere il quotidiano. A te un caro affettuoso abbraccio a modo nostro ed ai tuoi Cari le più sentite condoglianze».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati