Skip to content

Ex Ilva, il progetto per finire il recupero dell’area

Il Comune di Follonica ha recentemente avviato una procedura aperta per l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria
Il plastico dell'ex Ilva
Il plastico dell’ex Ilva

FOLLONICA. Per proseguire con la riqualificazione dell’Ilva, il Comune di Follonica ha recentemente avviato una procedura aperta per l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria e per l’eventuale affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva per la piazza del Teatro, il varco nel muro Magonale e l’Officina Cilindri.

L’importo complessivo dell’appalto è di circa 270 mila euro e l’importo a base di gara è di 132 mila euro. All’indirizzo internet: https://start.toscana.it sono disponibili tutti i documenti di gara, compreso il disciplinare.

«Abbiamo avviato la procedura di indagine per la ricerca di un professionista o di uno studio che abbia le competenze adeguate alla redazione del masterplan dell’area – spiega l’assessora al sistema ex Ilva Barbara Catalani – il piano dovrà quindi comprendere quello che resta da recuperare e dovrà integrarsi con ciò che è già stato fatto in questi anni per il recupero dell’area. Quella da individuare dovrà quindi essere una figura legata alla rigenerazione urbana, con grandi competenze e che dovrà relazionarsi con un gruppo di lavoro composito per il rilancio delle attività che son già in essere in quello spazio».

Quello del Comune di Follonica è un investimento importante per la redazione di un progetto architettonico ma anche concettuale di un’area fondamentale della città. L’Amministrazione comunale con questa nuova progettazione vuole avere tutti gli strumenti necessari a recepire i nuovi finanziamenti che potrebbero arrivare tramite il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza o tramite il programma operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

«Abbiamo trovato nel bilancio le risorse per avviare questa nuova, importante fase – spiega l’Amministrazione comunale – si tratta di un processo complesso. L’Ilva si estende per 7 ettari e per molto tempo è stata abbandonata all’incuria e al degrado. Un patrimonio di valore storico che da diversi anni, grazie all’impegno degli amministratori che si sono succeduti alla guida di Follonica, sta tornando a disposizione dei cittadini».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati

error: Content is protected