Skip to content

Entrano per il Green pass e trovano alimenti non tracciati

Blitz dei carabinieri del Nas in un ristorante cinese di Follonica: scatta la maxi multa, sequestrati prodotti orientali congelati
I carabinieri del Nas
I carabinieri del Nas

FOLLONICA. Erano entrati in un ristorante cinese di Follonica per controllare che tutti i clienti che erano seduti ai tavoli avessero il Green pass e invece hanno scoperto un congelatore a pozzetto pieno di generi alimentari privi di qualunque etichetta che ne permettesse la tracciabilità.

È finita con una multa da 1.500 euro e con il sequestro di  generi alimentari il controllo dei carabinieri del Nas, il Nucleo antisofisticazioni, che stanno verificando un po’ ovunque la corretta applicazione della normativa anti Covid, soprattutto nei confronti di alcune categorie di commercianti, come appunto i ristoratori,  tenuti a chiedere e verificare il possesso della certificazione verde ai clienti. 

La titolare, una donna cinese di 55 anni è stata quindi multata. Nessuna sanzione è stata invece elevata per il Green pass: tutti i clienti ce l’avevano e l’avevano esibito ai dipendenti.

LEGGI ANCHE: Entrano in discoteca con il Green pass dell’amica

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati