Skip to content

Droga, un arresto fra via Roma e la stazione

Lo straniero aveva hashish e cocaina, l’operazione condotta dalla polizia insieme ai vigili urbani. Altri controlli nei prossimi giorni
La polizia in via Roma

GROSSETO. Un altro arresto nella zona di via Roma e della stazione. Le zone che sono diventate quelle con maggiore criminalità. I controlli disposti dal questore Antonio Mannoni sono andati in scena martedì e mercoledì grazie alle volanti della questura in collaborazione con il reparto prevenzione crimine di Firenze e la polizia municipale di Grosseto coordinati dal commissario capo dott.ssa Eva Ghilli.

Qualche giorno fa erano andati in scena, nella zona, controlli analoghi: su 82 persone verificate, 31 avevano precedenti.

Proprio durante un controllo nei pressi della stazione ferroviaria gli agenti hanno sorpreso un cittadino di origine extracomunitaria, di cognome El Hammoumi, che alla vista delle forze dell’ordine ha tentato di disfarsi di un involucro gettandolo sotto un veicolo in sosta. Dentro c’erano 18 dosi di hashish suddivise e confezionate singolarmente, mentre la successiva perquisizione sulla persona permetteva di rinvenire un’ulteriore dose di cocaina nascosta dentro una tasca della giacca.

Lo straniero, pertanto, veniva condotto in questura e dai controlli emergevano a suo carico diversi precedenti di polizia per la violazione della normativa in materia di stupefacenti. La sostanza stupefacente sequestrata sottoposta ad analisi tecnica risultava contenere un principio attivo dal quale era possibile ricavare orientativamente 218,5 (duecentodiciotto,5) dosi medie singole. Quindi l’uomo veniva tratto in arresto per il reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e sottoposto al rito direttissimo.

La polizia nel parcheggio della stazione

Mercoledì in tribunale è stata celebrata l’udienza con la quale il giudice ha convalidato l’arresto applicando nei confronti dello straniero la misura del divieto di dimora in tutta la provincia di Grosseto. Al tempo stesso è in corso da parte dell’ufficio immigrazione della questura l’attività per la revoca del permesso di soggiorno del cittadino arrestato.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati

error: Content is protected