Skip to content

È ai domiciliari ma non vuole stare in casa: arrestato

Con quarant’anni di reati alle spalle, il 78enne è evaso più volte in orari non consentiti
Una pattuglia dei carabinieri

FOLLONICA. Nonostante sia stato avvertito più volte, nonostante avesse da poco ricevuto una diffida a seguire le indicazioni che gli erano state impartite dal tribunale, un uomo di 78 anni, ha continuato a uscire da casa, dove era ai domiciliari, fuori dagli orari consentiti: ora è stato portato di nuovo in carcere.

Sono stati i carabinieri della stazione di Follonica ad arrestarlo, dopo che il giudice ha inasprito la misura cautelare. L’uomo era ai domiciliari e avrebbe finito di scontare la pena nel 2023. Poteva uscire dalla sua abitazione grazie ai permessi giornalieri che gli avrebbero consentito di sbrigare le faccende quotidiane. Poteva infatti uscire per diverse ore, sia al mattino che nel pomeriggio, ma i carabinieri, durante i servizi di controllo, lo hanno trovato spesso fuori. Il settantottenne, di stare in casa, proprio non voleva saperne.

A nulla è valsa una diffida che l’uomo ha ricevuto nel mese di ottobre scorso, in cui lo si invitava ad avere una condotta rispettosa delle prescrizioni, nella considerazione del beneficio di cui stava godendo: ha continuato imperterrito a gestirsi diversamente, venendo puntualmente beccato dai carabinieri.

Per l’uomo, che ha alle spalle circa 40 anni di precedenti penali che vanno dal furto alla ricettazione, dalla detenzione di armi e munizioni alle violazioni penali al codice della strada, è stata infine disposta la sospensione provvisoria della detenzione domiciliare, e si sono nuovamente riaperte le porte del carcere.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati