Skip to content

Cirigioco al Cassero, successo da 400 doni

Il grazie di don Enzo Capitani: «La solidarietà è insita nell’uomo, va solo coltivata»
La coda davanti al Cassero per Cirigioco e il villaggio di Babbo Natale

GROSSETO. «Perché sorprenderci della solidarietà? Perché il successo di Cirigioco, la raccolta dei giocattoli da destinare a chi ha più bisogno suscita tanto scalpore? La solidarietà è insita nell’uomo. Va solo coltivata».

A parlare è don Enzo Capitani, presidente della Caritas diocesana di Grosseto che a dieci giorni dall’apertura dell’iniziativa Cirigioco in collaborazione con gli scout d’Europa ed Agesci Grosseto (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani) vuol fare un primo bilancio dell’iniziativa.

Raccolti oltre 400 doni

La tenda allestita dagli scout davanti al villaggio di Babbo Natale (Al Cassero … è Natale) ha consentito la raccolta di oltre quattrocento doni per chi ne avrà bisogno.

Cirigioco, i doni sotto all'albero
Cirigioco, i doni sotto all’albero

«Sono arrivate biciclette, bambole, palloni – continua don Enzo Capitani – ed anche giochi nuovi comprati proprio dai bambini con i loro soldi. Non un episodio, non una storia, ma tanti, ripetuti gesti di solidarietà che hanno il dovere di essere raccontati. I giochi vengono raccolti dagli scout ed una volta igienizzati sono impacchettati nel laboratorio degli elfi. Il risultato è stato ed è stupefacente. Centinaia di pacchetti; doni contraddistinti per età e destinati a bambine e bambini. La Caritas ritirerà tutti i doni, la vigilia di Natale, così da permettere la consegna nei tempi … di Babbo Natale».

(Ab)

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati