Skip to content

Impantanati in mountain bike, arriva la protezione civile

Impossibile tirare fuori le bici (elettriche). In soccorso il nucleo protezione civile della Misericordia di Manciano
Ciclista impantanato

MANCIANO. Doveva essere una scampagnata in mountain bike, ma si è trasformata in una specie di wrestling nel fango, quando le bici (elettriche, peraltro) sono rimaste impantanate in mezzo alla melma. Una “pantanaia” talmente grande da non riuscire più a tirare fuori le due ruote, del peso di circa 20 chilogrammi ciascuna.

È finita così la giornata di una ventina di escursionisti, che oggi, 31 dicembre, sono rimasti bloccati nel fango lungo un percorso fuoristrada nell’area del parco di Vulci, tra Manciano e Canini, al confine tra la Toscana e il Lazio.

In loro soccorso è intervenuta una squadra del nucleo protezione civile della Misericordia di Manciano, che ha inviato sul posto un fuoristrada con una loro squadra per recuperare i ciclisti e tirare fuori le bici.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati