Skip to content

Finto operatore del gas truffa per mesi una coppia di anziani

È successo a Follonica. L’uomo, che ha sottratto 7mila euro, è stato arrestato dai carabinieri per truffa. Dopo la convalida dell’arresto è stato rimesso in libertà
truffa anziani follonica

FOLLONICA. Ha riscosso per 4 mesi una finta bolletta di luce e gas, portando via tutti i risparmi a una coppia di anziani follonichesi, peraltro in gravi difficoltà economiche e con problemi di salute. L’uomo, di origini napoletane, è stato arrestato questa mattina, 18 dicembre, dai carabinieri di Follonica in fragranza di reato, con ancora in tasca i 500 euro che gli erano stati consegnati dall’anziano. L’accusa è di truffa, mentre proseguono le indagini per individuare eventuali complici.

La storia è di quelle che fanno venire i brividi per come il truffatore, con numerosi precedenti alle spalle, ha messo un piedi, senza alcuno scrupolo, un disegno ben congegnato che ha sottratto alla coppia circa 7mila euro. Ma, come si dice, “il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi” e per una serie di coincidenze i carabinieri sono arrivati a lui.

Una vicenda del tutto particolare: ecco i dettagli

I carabinieri di Follonica hanno ricevuto una segnalazione anonima relativa a una coppia di anziani in serie difficoltà economiche, al punto da non riuscire più a procurarsi da mangiare con la donna gravemente ammalata.

In un primo momento gli uomini dell’Arma hanno cercato di sostenere gli anziani, anche attraverso enti assistenziali. Poi sono emersi dettagli che hanno portato rapidamente a capire che sotto c’era qualcos’altro. L’anziano, infatti, percepisce una pensione dignitosa ma non ha denaro da parte, né liquidità per le esigenze quotidiane.

Viene fuori così che dal mese di agosto, lui e la moglie si sono affidati a un uomo che si è presentato come consulente societario e si è proposto come intermediario per il cambio delle utenze di gas e luce in favore di una società che li avrebbe fatti risparmiare e che avrebbe rimborsato loro anche quello che avevano pagato in più. Per essere più convincente era anche riuscito a far interrompere la fornitura del gas alla coppia.

I due anziani gli hanno dato fiducia e hanno cominciato a consegnargli il denaro per il pagamento di bollette inesistenti fino alla cifra di 7mila euro, cui hanno aggiunto in pegno anche alcuni gioielli in oro. La cosa è andata avanti per 4 mesi, fino a che, convocati in caserma, parlando con i carabinieri, hanno capito di essere stati truffati.

A questo punto è scattato il piano per prendere l’uomo in flagranza: gli uomini dell’Arma si sono presentai alla consegna del denaro, confondendosi tra i passanti, fino a quando, dopo averlo individuato, lo hanno bloccato.

Dopo la convalida dell’arresto per truffa, è stato rimesso in libertà, su disposizione del giudice.

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati