Skip to content

Carabinieri, cambio di guardia a Pitigliano

Il capitano Alessandro Manneschi lascia il posto al maggiore Riccardo Crudo
Il sindaco Giovanni Gentili con il capitano Alessandro Manneschi e il maggiore Riccardo Crudo
Il sindaco Giovanni Gentili con il capitano Alessandro Manneschi e il maggiore Riccardo Crudo

PITIGLIANO. Cambio alla guida del presidio dell’Arma di Pitigliano: il capitano Alessandro Manneschi cede il comando al maggiore Riccardo Crudo. Il sindaco ha augurato buon lavoro al neo comandante e ha ringraziato anche il capitano Alessandro Manneschi per il lavoro svolto in questi anni a servizio della comunità di Pitigliano. Manneschi ha ottenuto un nuovo incarico presso la compagnia di Massa.

Da sinistra Crudo, Manneschi, il colonnello Adinolfi e Giannotta
Da sinistra Crudo, Manneschi, il colonnello Adinolfi e Giannotta

Manneschi, arrivato nel settembre del 2016, dal comando del Norm della Compagnia di San Giovanni Valdarno, lascia dopo 5 anni la Maremma per andare ad assumere il comando della compagnia di Massa. Il maggiore Riccardo Crudo arriva a Pitigliano dopo 4 anni di comando del Noe di Caserta. Stesso avvicendamento si è svolto anche alla tenenza di Arcidosso, dove il tenente Alessandro Piron, arrivato nel 2016, lascia il comando dopo 5 anni, trasferito presso la linea mobile. Al suo posto si è insediato il sottotenente Romano Giannotta che assume il comando della tenenza di Arcidosso dopo aver frequentato il corso ufficiali a Roma, proveniente da importanti incarichi investigativi svolti nel grado di maresciallo.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati