Skip to content

Campagnatico piange Silvano, il fantino dal cuore grande

Prima della pensione aggiustava le macchine agricole come quella che lo ha ucciso nel suo podere
Silvano Priori durante il Palio

CAMPAGNATICO. È sotto choc la comunità di Campagnatico, con il sindaco Luca Grisanti in testa, per il terribile incidente successo lunedì 6 dicembre, in un podere a Case Luvigiani nel quale è rimasto ucciso Silvano Priori, 72 anni, che con Grisanti era mezzo imparentato da parte della moglie. «Era cugino di mia suocera – dice il sindaco – ma soprattutto era una persona così buona che la notizia della sua morte, ieri, ci ha lasciati tutti senza fiato».

L’incidente con il motocoltivatore

Il terribile incidente che è costato la vita al settantaduenne è successo nel pomeriggio mentre l’uomo, da qualche anno in pensione, stava lavorando nel podere dove vive con la madre Marelda e una sorella. Sono stati i confinanti del podere ad accorgersi che era successo qualcosa di terribile: la motozappa era ancora in funzione e Silvano non era ancora tornato a casa, nonostante il buio. Sono andati a vedere e hanno trovato il settantaduenne sotto alla motozappa che stava manovrando: hanno dato immediatamente l’allarme dopo aver spento la macchina agricola, ma quando è arrivato il 118, per l’uomo non c’era più nulla da fare.

Sul posto, insieme ai sanitari, sono arrivati anche i carabinieri e i vigili del fuoco, dei quali fa parte il fratello di Silvano, Moreno, che è accorso immediatamente al podere.

La salma di Priori è stata rimossa in serata e portata all’obitorio dell’ospedale, mentre la machina agricola è stata posta sotto sequestro. Al podere è arrivato subito anche il sindaco Grisanti, che ha portato l’abbraccio di tutta la comunità alla famiglia dell’uomo.

Fantino del palio da generazioni

Silvano Priori era conosciutissimo a Campagnatico. Per tutta la vita, prima della pensione, era stato meccanico di macchine agricole. «È stato davvero un destino tragico – dice il sindaco – Silvano sapeva utilizzare le macchine agricole e le conosceva perfettamente». Come il padre e il fratello Moreno, anche il settantaduenne era stato uno dei fantini del Palio di Campagnatico. 

Silvano aveva un fratello, Moreno, e due sorelle, Morena e Silvana ai quali era molto legato. «Era una persona splendida che ha dato tanto a tutta la comunità – dice il sindaco – questa tragica fine ci ha lasciati senza parole».

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati