Skip to content

Bilancio, assestamento ok. E Cerboni: «Imbarazzante»

Quella approvata oggi, martedì 30/11, è una variazione di bilancio che mette a disposizione della città risorse dal valore di circa 8 milioni
L'intervento dell'assessora al bilancio, Simona Rusconi
L’intervento dell’assessora al bilancio, Simona Rusconi

GROSSETO. Via libera dal Consiglio comunale per la manovra di assestamento di bilancio presentata dall’Amministrazione Vivarelli Colonna.

Ma non sono mancati momenti di tensione nella sala del consiglio comunale, in particolare quando Giacomo Cerboni, nel suo intervento, ha definito “imbarazzante” il comportamento della maggioranza e in particolare del sindaco che, quattro giorni dopo la bocciatura della sua mozione sulla Tosap, ha fatto un video per chiarire che le agevolazioni sarebbero state confermate.

«C’è una perplessità – ha detto Cerboni – che riguarda questo assestamento di bilancio, in particolare su quanto abbiamo discusso sul suolo pubblico nella seduta scorsa. Ho visto un video del sindaco, nei giorni scorsi, nei quali il sindaco diceva che, prima dell’assestamento di bilancio, voleva rassicurare le categorie economiche locali. E diceva che con le cifre a disposizione, dopo una verifica, non solo erano confermate le agevolazioni Tosap, ma che sarebbe stato possibile fare anche meglio. Sono rimasto perplesso da questa dichiarazione, che è di venerdì 26, perché solo lunedì 22 si bocciava la mia mozione perché non si aveva idea se ci fossero le coperture. Nel comunicato del 22/11 il sindaco diceva “in assenza di un bilancio di previsione che tenga conto dei fabbisogni della città nella sua interezza oggi era impossibile votare la mozione-Cerboni”. Ora delle due l’una: o in questi 4 giorni, dal 22 al 26, è stato predisposto e verificato il bilancio di previsione, e ne sarei molto contento perché a breve ci sarà consegnato, oppure il sindaco confonde l’assestamento 2021 con il bilancio previsionale 2022. Io mi atterrei alla prima ipotesi, perché la seconda sarebbe onestamente imbarazzante per tutta l’Amministrazione».

Giacomo Cerboni

«L’assestamento di bilancio non ha niente a che vedere con la Tosap, le cui coperture c’erano prima come ci sono adesso. Anche qualora fosse stato predisposto il bilancio di previsione in 4 giorni, la mia mozione era stata presentata 10 giorni prima del consiglio. C’era bisogno di bocciarla per poi fare le verifiche in 4 giorni? Questo voler sostenere dopo 4 giorni che i soldi c’erano è imbarazzante, la maggioranza ha voluto rintuzzare da protagonista una decisione che si era scordata di prendere. E sarei io il protagonista? Dopo questa uscita qui e quel video non infierisco oltre».

Otto milioni da spendere per la città

Quella approvata oggi, martedì 30/11, è una variazione di bilancio che mette a disposizione della città risorse dal valore di circa 8 milioni da utilizzare negli ambiti più strategici per lo sviluppo del territorio, in particolare per il tessuto imprenditoriale, per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sulla rete viaria del territorio, per il sociale, per lo sport e per le scuole.

Sono tre le più consistenti voci di entrata:

  • La prima sono i 2.1 milioni di euro che emergono dai proventi da codice della strada: una parte di queste risorse andranno a finanziare un nuovo accordo quadro per un valore totale di 1.2 milioni.
  • 1.1 milioni di euro circa provengono dagli oneri di urbanizzazione: questa cifra verrà stanziata per la stragrande maggioranza nelle spese relative ai lavori pubblici, per finanziare alcuni lavori che la cittadinanza aspetta da tempo, ma anche lavori importanti per gli impianti sportivi e la messa in sicurezza delle mura.
  • La terza notevole componente è rappresentata dagli 820mila euro del residuo delle somme provenienti dai ristori covid statali dell’anno 2020 da spendere entro fine 2021. Questa cifra verrà destinata in larga parte a sostegno delle imprese, ma anche per il sociale, per implementazione di servizi alle scuole e sostegno al mondo dello sport. Grazie a questa manovra sarà possibile anche sostenere le spese necessarie per incarichi legati alla progettazione sia per il Pnrr che per il Pinqua, che ora entra in una fase operativa.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati