Skip to content

Forza Italia perde altri pezzi. Lasciano Marrini e Bartalucci

I due pezzi da novanta azzurri passano a Coraggio Italia, al seguito di Elisabetta Ripani e Stefano Mugnai
Sandro Marrini e Emanuele Bartalucci
Sandro Marrini (a sinistra) e Emanuele Bartalucci

GROSSETO. Forza (Italia) e Coraggio (Italia). Sembra proprio una rivisitazione del celebre motto, il passaggio di Sandro Marrini e Emanuele Bartalucci da Forza Italia a Coraggio Italia.

L’ex coordinatore provinciale, nonché consigliere comunale a Follonica, Marrini, che si era dimesso dal suo ruolo poco più di un mese fa per motivi personali, e il coordinatore del dipartimento provinciale sanità e consigliere comunale nel capoluogo, Bartalucci, lasciano gli azzurri per approdare alle formazione di aspirazione centrista promossa da Giovanni Toti e Luigi Brugnano, che piace tanto anche a Renzi e Calenda.

Dunque, dopo l’abbandono, nelle scorse settimane, di Giancarlo Lorenzi, ex responsabile del dipartimento provinciale Attività produttive di Forza Italia, oggi sono altri due pezzi da novanta a sbattere la porta. E questa volta il botto è davvero grosso, dato il ruolo di primo piano di Sandro Marrini, coordinatore azzurro dal 2015, tra i protagonisti della prima vittoria di Vivarelli Colonna a Grosseto.

Scontato, tra i bene informati, il salto verso Toti, dato l’addio a FI di Elisabetta Ripani e Stefano Mugnai, apripista dell’esodo degli azzurri toscani nelle file di Coraggio Italia.

Marrini, intanto, andrà a costituire formalmente il nuovo gruppo consiliare a Follonica, mentre Bartalucci a Grosseto transiterà momentaneamente nel gruppo misto, perché il regolamento del comune prevede che ci siano almeno due consiglieri per dar vita ad un nuovo gruppo consiliare.

Le motivazioni

«Rassegniamo le nostre dimissioni irrevocabili da ogni incarico interno a Forza Italia e comunichiamo la nostra convinta adesione a Coraggio Italia, seguendo così gli amici onorevoli Elisabetta Ripani, nostra referente sul territorio maremmano, e Stefano Mugnai, fresco di nomina a coordinatore regionale per la Toscana», scrivono Marrini e Bartalucci.

«Con loro abbiamo in questi anni condiviso un percorso politico fatto di successi, lealtà e collaborazione e con loro vogliamo intraprendere questa nuova avventura, ritrovando oggi finalmente l’entusiasmo, la motivazione ma, soprattutto, una casa politica che ci rappresenti degnamente. Sosteniamo il progetto nazionale di Coraggio Italia, convinti che i moderati debbano uscire dall’angolo e dal ruolo marginale che hanno subito negli ultimi anni. In questa sfida noi ci siamo, pronti a portare il nostro messaggio anche nei consigli comunali dove siamo rispettivamente eletti», concludono.

La reazione di Forza Italia

Nel pomeriggio è arrivata la reazione di Forza Italia, per voce del senatore Roberto Berardi, commissario provinciale degli azzurri. «Forza Italia provinciale Grosseto – scrive Berardi – apprende con rammarico l’uscita del
consigliere comunale di Follonica Sandro Marrini e del neoeletto in consiglio comunale di Grosseto, Manuele Bartalucci.

Questo cambiamento avviene senza nessuna valutazione politica precedente. Manuele Bartalucci è stato votato dai cittadini nella lista di Forza Italia appena due mesi fa ed è entrato in consiglio comunale in surroga al
consigliere Luca Agresti nominato assessore.

All’insaputa di tutti, compresi gli elettori, ha comunicato questa sua volontà. Confidiamo che non venga meno l’appoggio alla maggioranza di Vivarelli Colonna e il sostegno alla candidatura di Andrea Casamenti come presidente della provincia di Grosseto», conclude Berardi.

 

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati

error: Content is protected