Skip to content

Barbanella, la festa della parrocchia di Santa Lucia

Una tre giorni in formato ridotto, ma ricca comunque di appuntamenti
La festa di Santa Lucia, quest'anno in formato ridotto
La festa di Santa Lucia, quest’anno in formato ridotto

GROSSETO. Barbanella e Verde Maremma sono una città nella città. Una comunità che si riconosce nei quartieri, nei luoghi di aggregazione e nella parrocchia.

E settembre è il mese della festa. Da tanti anni. “Parrocchia di Santa Lucia in festa”: questo il nome scelto dai parrocchiani della comunità di Barbanella-Verde Maremma per una tre giorni di iniziative che daranno il via al nuovo anno pastorale.

Purtroppo quest’anno gli organizzatori, a fronte del persistere delle limitazioni legate alla pandemia, hanno ritenuto non vi fossero le condizioni per proporre un evento che richiede molto lavoro e un impegno notevole.

Dalla “mancanza” di questo appuntamento così sentito e partecipato, la parrocchia ha avvertito comunque il desiderio e il bisogno di fare festa in qualche modo: così è nata questa nuova esperienza che troverà compimento da venerdì 24 a domenica 26 settembre.

Il programma della festa

Si inizierà il venerdì alle 18 con l’incontro coi ragazzi che nelle prossime settimane riceveranno la Cresima, mentre nel dopocena si terrà la processione in onore della santa patrona della comunità di S. Lucia, per le strade del quartiere.

Una processione ridotta rispetto al solito, ma che vuol essere il segno di un affidamento all’intercessione della santa siracusana per il cammino della comunità parrocchiale, delle famiglie del quartiere, di chi vive un momento difficile.

Sabato 25 sarà un pomeriggio di giochi grazie alle “Olimpiadi parrocchiali”, che prenderanno il via alle 16 e si concluderanno con una merenda per tutti.

Alle 18.15, invece, un momento formativo per gli adulti e per i giovani, affidato a don Paolo Gentili, vicario generale della Diocesi, dal titolo «Vie per un cammino Sinodale: “Siamo matti? No, mattoni della nuova chiesa parrocchiale”»
Domenica 26 alle ore 10.00 Messa solenne per il via dell’anno pastorale. Alle 11.30 invece, sempre in chiesa, tornerà il Vicario della Diocesi per un incontro parrocchiale dal titolo «Vie per un cammino Sinodale: “Pietre vive di un edificio spirituale”».

Cambiano gli orari delle messe

Per dare modo di vivere i momenti formativi e di incontro verrà utilizzata la chiesa, pertanto ci saranno dei cambiamenti sugli orari delle messe del fine settimana: sabato 25 la messa vespertina sarà anticipata alle ore 17, la domenica invece rimarranno al solito orario le messe delle 8, delle 10 e delle 19, verrà invece soppressa la messa delle ore 11.30.

Una formula ridotta, dunque, ma pur sempre importante per esprimere la necessità per una comunità di ritrovarsi attorno alla propria chiesa e ripartire da lì.

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati