Skip to content

Approvato l’acquisto della farmacia Comunale

L’immobile diventerà finalmente del Comune di Follonica: l’operazione costerà 396.000 euro
, la Farmacia di via Litoranea con i dipendenti e l'Amministrazione comunale
La Farmacia di via Litoranea con i dipendenti e l’amministrazione comunale

FOLLONICA. L’immobile della farmacia Comunale di via Litoranea 89 sarà presto proprietà del Comune di Follonica: il voto in sede di consiglio comunale ha sancito questa decisione, presa di fatto dalla maggioranza consiliare da tempo.

La proposta di acquisto è stata votata con 11 voti favorevoli e uno contrario.

Un punto di riferimento per la città

L’immobile di via Litoranea sarà acquistato per circa 396 mila euro . Lì la farmacia era stata aperta nel 1975 per volontà dell’allora amministrazione comunale, guidata dal sindaco Ovidio Angeluccetti, con l’intento di fornire un servizio ai cittadini residenti nei quartieri lontano dal centro, come Zona Nuova e Pratoranieri. Nel corso degli anni la farmacia è poi diventata un punto di riferimento per tutta la città.

«Con l’acquisto di questo locale si realizza un investimento – dice il sindaco Andrea Benini – Per arrivare a questo punto nel 2017 era stata realizzata una manifestazione d’interesse pubblica, a cui avrebbe potuto aderire chiunque. Inoltre abbiamo chiesto un parere di congruità all’Agenzia delle entrate, che ci ha dato un parere positivo. Finalmente, dopo molti approfondimenti, siamo arrivati al capitolo finale. Voglio ringraziare il presidente Matteo Buoncristiani, l’azienda farmaceutica e tutto il gruppo dei dipendenti per il lavoro che svolgono quotidianamente. Oggi siamo di fronte ad un’azienda che con visione e coraggio ha fatto un salto di qualità importante, in termini di presidio sociale e sanitario, erogatore di servizi e di utili che vengono investiti sulla città».

«Quando abbiamo iniziato questo percorso nel 2017 – spiega il vicesindaco Andrea Pecorini, con delega all’Azienda municipalizzata – abbiamo ricevuto una sola offerta, quella relativa al fondo dove di fatto era ubicata dagli anni ’70 la Farmacia. Il locale in questione è totalmente idoneo all’esercizio dell’attività svolta e con l’acquisto si risparmierà oltretutto anche sui costi di trasferimento in un’altra sede».

Ad oggi per la sede di via Litoranea la spesa dell’affitto ammonta a 30mila euro annui. Questa spesa sarà adesso sostituita dal pagamento di una rata di muto, realizzando così una patrimonializzazione dell’azienda.

Utili per un milione e 200.000 euro

Negli ultimi 20 anni la farmacia comunale ha generato circa 1 milione e 200 mila euro di utili che sono stati riversati in opere, progetti e servizi per la città. Solo quest’anno la Farmacia comunale ha generato un utile per finalità sociali pari a 108 mila euro. In particolare Il consuntivo 2020 si è chiuso con un utile netto di quasi 127mila euro, utilizzati per fini sociali. 19mila euro, ovvero il 15 percento degli utili, sono stati destinati all’incremento del fondo di riserva per eventuali perdite, mentre 108mila euro sono stati destinati a fini sociali.

«Ogni anno la farmacia comunale riesce a produrre degli utili molto importanti – commenta l’amministrazione comunale – da utilizzare per fini sociali. Si tratta di entrate che ci rendono molto fieri del servizio che diamo alla città. Questa è la dimostrazione di quanto un’azienda pubblica che lavora bene possa produrre un utile che va a beneficio della cittadinanza».

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati