Skip to content

Affitta villa al nero e viaggia in yacht: scoperto evasore

Negli ultimi 4 anni non avrebbe dichiarato 120.000 euro di incassi: per la casa, riscuoteva anche 10.000 euro al mese
La motovedetta della guardia di finanza
La motovedetta della sezione navale della guardia di finanza

PORTO SANTO STEFANO. Erano su uno yacht, all’Argentario. Un’imbarcazione lunga 12 metri, certamente non economica né facile da mantenere senza spendere cifre abbastanza alte, quando sono stati fermati e controllati dai militari della guardia di finanza di Porto Santo Stefano e dalla sezione operativa navale. Controllo che ha permesso ai militari di scoprire che il proprietario, un uomo originario dell’Argentario, aveva presentano negli anni precedenti una denuncia dei redditi che difficilmente gli avrebbe permesso di mantenere quella barca.

L’attività di approfondimento è quindi proseguita da parte dei finanzieri della Tenenza che hanno avviato una vera e propria ispezione fiscale nei confronti dell’uomo, al quale sono stati richiesti dettagli e informazioni sulle sue possidenze economiche e beni mobili ed immobili, a fronte delle esigue dichiarazioni fiscali presenti.

È emerso che l’uomo affittasse  una  villa di sua proprietà all’Argentario anche per 10mila euro al mese e che fosse anche proprietario di parecchi capannoni industriali, anche questi tutti affittati. Ma dai riscontri effettuati con i conduttori degli immobili, i militari hanno riscontrato che in realtà veniva dichiarata solo una parte di quanto effettivamente incassato.

Le fiamme gialle gli hanno quindi contestato un’evasione di 120.000 euro di affitti in nero non dichiarati nel corso di 4 anni, con relativa verbalizzazione inviata all’Agenzia delle Entrate per la definizione della procedura di accertamento.

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati