Skip to content

Addio a Beppe, “padre” del Gao Brinella

Giuseppe Bartolini aveva 86 anni, Orbetello in lutto. I funerali lunedì 22 alle 11 in Duomo
Giuseppe Bartolini

ORBETELLO. La laguna piange il grande Beppe, uno dei “padri” del Gao Brinella, la società di Orbetello che tanti successi, fin dal 1974, ha conquistato nella pallavolo e nel nuoto pinnato. Giuseppe Bartolini, deceduto sabato 20 in ospedale a Grosseto, aveva 86 anni: i funerali sono stati fissati per lunedì mattina, 22 di novembre, alle ore 11, in Duomo ad Orbetello.

La società lo ricorda con un post molto toccante su Facebook: «Oggi è un giorno triste per la nostra società, ci ha lasciati il mitico Beppe Bartolini che ha visto nascere e accompagnato il GAO fino al suo ultimo giorno.. Un abbraccio a tutta la famiglia. R.I.P. Beppe, ci mancherai!!!❤️❤️».

Così, invece, lo ricorda Michele Casalini, presidente Croce Rossa Costa D’Argento.

«Per tutti gli amici, era conosciuto come Beppe, lo si vedeva spesso aiutare la moglie Santina, quando aveva il negozio in corso Italia.
Appassionato sportivo, ha sempre collaborato con uno dei due suoi figli, Andrea Bartolini, nella gestione e nella organizzazione dell’ Associazione sportiva “Gao Brinella” di Orbetello, società che nella pallavolo ha raggiunto la serie B e nel nuoto pinnato risultati a livello nazionale, europeo, mondiale. Organizzazione di cui Andrea Bartolini e la moglie Tiziana Scaramucci sono oggi istruttori, Orietta Modestini, che è collaboratrice amministrativa della locale Croce Rossa Italiana, presidente. L’altro figlio è un apprezzato graduato dei Carabinieri e presta servizio all’isola del Giglio».

«Una famiglia unita la sua e ben voluta da tanti orbetellani, quella di Beppe Bartolini. Cordoglio viene espresso anche da Croce Rossa Italiana, Comitato Costa d’Argento, che ha sempre avuto ottimo rapporto di collaborazione sia con il Gao Orbetello, che con la famiglia Bartolini, anch’essa molto impegnata non solo nello sport, ma anche nel volontariato, come ci ricorda la professoressa Cinzia Graziani».

Lo ricorda anche il suo amico orbetellano Luciano Mattarelli, portavoce dell’associazione Polizia locale d’Italia «Le mie più sentite condoglianze personali e della mia famiglia alla cara Santina ed ai suoi figli e parenti tutti».

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati

error: Content is protected