Skip to content

Unicredit a sostegno delle aziende del Morellino

Grazie a un accordo firmato il 16 dicembre tra l’istituto di credito e il consorzio, potranno accedere a mutui e prestiti agevolati
Massimo Marroni, Bernardo Guicciardini Calamai e Laura Borghesi
Massimo Marroni, Bernardo Guicciardini Calamai e Laura Borghesi

SCANSANO. Un accordo tra Unicredit  e il consorzio Morellino di Scansano per sostenere la crescita delle aziende associate. È stato firmato il 16 dicembre, da Massimo Marroni, area manager small business Firenze e Toscana Nord di UniCredit, Bernardo Guicciardini Calamai, presidente del Consorzio Morellino di Scansano, e Laura Borghesi, area manager small business Toscana Sud di UniCredit.

L’intesa è nata con l’obiettivo di affiancare le aziende del territorio nella realizzazione degli investimenti e nel loro percorso di crescita, sostenendone la liquidità e rispondendo alle necessità determinate dall’emergenza Covid. Grazie a questo accordo, infatti, la banca renderà disponibili soluzioni specifiche, funzionali alle imprese del consorzio. Ad esempio, il mutuo agrario, della durata massima di 36 mesi a zero commissioni di rimborso anticipato e garanzia Ismea, e il Prodotto riserva, una linea di credito aggiuntiva della durata massima di 84 mesi, con un importo minimo di 10mila euro e con la stessa garanzia.

A questo si aggiungono le opportunità messe a disposizione da UniCredit per le aziende interessate allo sviluppo dell’e-commerce, ad esempio, attraverso la piattaforma Easy export.

Uno strumento di credito innovativo per nuove sfide

«Grazie all’accordo che abbiamo siglato con UniCredit, il consorzio si è attivato per mettere a disposizione delle aziende aiuti concreti, utili ad affrontare nuove sfide derivanti dal cambiamento climatico e dagli effetti collaterali della crisi pandemica. Ad esempio, l’incertezza dei mercati, l’aumento dei costi delle materie prime ed energetici che hanno fatto aumentare considerevolmente i costi di produzione che difficilmente potranno trasferirsi sui prezzi di vendita di un mercato sempre più competitivo», spiega Bernardo Guicciardini Calamai, presidente del consorzio Morellino di Scansano.

«Questa partnership costituisce un valido strumento di supporto alle imprese del consorzio del Morellino – aggiunge Andrea Burchi, regional manager Centronord per UniCredit – grazie al sostegno e alla promozione della crescita e della competitività delle cantine associate. È una nuova sinergia che si aggiunge alle numerose iniziative realizzate dal nostro gruppo per le aziende del territorio.

Abbiamo studiato soluzioni specifiche di finanziamento capaci di accompagnare gli imprenditori, aiutandoli nel processo di ripartenza in un’ottica di sviluppo concreto e sostenibile. È così che garantiamo un supporto concreto ad un comparto d’eccellenza del Made in Italy e agevoliamo gli investimenti produttivi sul settore. È così che continuiamo a agire per essere parte della soluzione».

La denominazione e il consorzio di tutela Morellino

Riconosciuto denominazione di origine controllata nel 1978, il Morellino di Scansano ha da poco festeggiato i suoi primi 40 anni. In questo periodo molto è stato fatto per valorizzarlo in virtù delle sue qualità intrinseche e della rinomanza internazionale, tanto da ottenere nel 2006 la Docg a partire dalla vendemmia 2007.

Attivo in questa opera di promozione e tutela, il consorzio di tutela, nato nel 1992 per volontà di un piccolo gruppo di produttori. Nel corso degli anni è andato man mano ampliando il comparto associativo, fino ad accogliere più di 200 soci, oltre 90 dei quali con almeno una propria etichetta di Morellino di Scansano sul mercato.

Quest’anno, peraltro, la vendemmia è stata eccellente.

 

 

Condividi su

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on linkedin
Share on twitter

Articoli correlati